Gli italiani sognano le vacanze all’aria aperta

Gli italiani sognano le vacanze all’aria aperta

Dopo mesi di restrizioni e lunghe giornate trascorse tra le mura domestiche gli italiani hanno voglia di partire, e stanno già pensando alle vacanze estive. Con la divulgazione delle informazioni relative alle normative estive si è verificato un vero e proprio boom nelle ricerche online dedicate alle vacanze, in particolare, per quelle all’aria aperta, dove non solo è più facile mantenere il distanziamento sociale, ma anche rilassarsi a contatto con la natura. Ad affermarlo è Campeggi.com, il portale per campeggi e villaggi vacanze, nel suo Camping Report (CaRe). Nella terza settimana di aprile il portale ha infatti registrato un aumento delle ricerche pari al 54% in più rispetto all’inizio del mese, con una crescita del +656% se paragonato allo stesso periodo del 2020.

La Puglia è la destinazione più ricercata

A guidare la classifica delle destinazioni più ricercate c’è la Puglia, al primo posto con il 12,55% delle ricerche, affiancata sul podio da Toscana (9,03%) e Sardegna (5,09%). Seguono Liguria, Campania, Sicilia, Lazio, Abruzzo, Emilia-Romagna e Calabria, che formano così una Top 10 nella quale da Nord a Sud viene rappresentato l’intero Stivale.

“Gli italiani – spiega il Camping Report di Campeggi.com – hanno bisogno di rilassarsi e di ricaricare le batterie: dalle ricerche del motore interno della piattaforma emerge un grande interesse per le strutture con piscina e centro benessere, due servizi che salgono sul podio dei più desiderati insieme all’animazione per i più piccoli”.

Boom per le strutture che accettano animali

La voglia di vacanza all’aria aperta si fa sentire a ogni età. Il 23% degli utenti, infatti, si trova tra i 25 e i 34 anni, affiancato dal 22% della fascia 35-44 e dal 19% di quella 45-54. Leggero distacco per le fasce 18-24 (14%), 55-64 (13%) e over 65 (9%), di poco inferiori, ma rappresentate da percentuali ugualmente significative, riporta Adnkronos. A guidare ogni decisione però risalta l’attenzione per gli amici a quattro zampe, con un boom di ricerche legate proprio ai camping e ai villaggi vacanze che accettano gli animali, o offrono servizi specifici a loro dedicati, e che diventa quindi il primo criterio di ricerca degli utenti.

Le prenotazioni avvengono online, soprattutto da Milano e Roma

La maggior parte delle ricerche e delle prenotazioni, poi, avvengono attraverso dispositivi mobili (66%), e dalle principali città italiane come Milano (18%) e Roma (11%). L’interesse per i camping dello Stivale non è però solo nazionale: il 10% degli utenti è infatti registrato in Germania.

“Se fino a qualche anno fa la vacanza in campeggio e all’aria aperta veniva scelta soprattutto dagli appassionati del genere, negli ultimi mesi è diventata un desiderio di molti italiani, che ora vogliono riscoprire il contatto con la natura – spiega Cristian Capizzi, ceo di KoobCamp -. I dati dello scorso anno sono stati influenzati dall’incertezza del lockdown, ma la tendenza 2021 dimostra il forte desiderio degli italiani di andare in vacanza, e soprattutto, di farlo in totale sicurezza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.